Frasi Gianmarco Pozzecco 1

Ringrazio tutti quelli che mi hanno insultato in carriera. Mi hanno dato la forza di continuare!

GIANMARCO POZZECCO


Un consiglio a un giovane giocatore di Basket? Fai tutto quello che non ho fatto io e vedrai che andrà tutto bene.

GIANMARCO POZZECCO


Il Basket è uno sport razzista, perché chi è piccolo parte svantaggiato!

GIANMARCO POZZECCO


Non sarei più solo quello che ha fatto vincere il titolo della Stella ai Roosters, sarei uno dei vostri, sarei un varesino vero. Ad Andrea Meneghin ho sempre invidiato il fatto di essere un figlio della città: lui poteva dire di essere varesino, il sottoscritto no, anche se le persone che mi fermano per strada a volte sono convinte che sia nato proprio a Varese. Io, quando succede, quasi non rispondo. Ora, invece, potrò farlo, potrò dire finalmente: sì, io sono un cittadino di Varese!

GIANMARCO POZZECCO


Io sono minimalista, sono contro il consumismo e il capitalismo. Mi fa impazzire che tutti abbiamo il Samsung o l’iPhone. Sono, siamo tutti uguali! Io apprezzo le pari opportunità, anche economiche.

GIANMARCO POZZECCO


L’unica cosa che davvero non ho mai sopportato era giocare a Basket coi canestri senza retina: serve a sentire il ciuff quando la palla entra e a non fartela cadere in testa come un sasso quando stai sotto al ferro.

GIANMARCO POZZECCO

Un allenatore non può non essere il Leader della squadra, ma io non ne sento la necessità. Il mio sogno è diventare un punto di riferimento per i miei ragazzi. L’allenatore dovrebbe essere la persona più altruista del mondo, invece spesso è il più egoista. 

GIANMARCO POZZECCO

Giornali Sportivi